Venezia: Arte senza tempo

Stampa/PDF
Durante i folli giorni del Carnevale, la Galleria d'Arte San Vidal di Venezia ospiterà l'esposizione di arte contemporanea a ingresso gratuito "Venezia: Arte senza tempo" organizzata da PromArte.

Quarantuno artisti di spicco nel panorama contemporaneo sono chiamati a confrontarsi, declinando i linguaggi dell'arte nelle forme e nei metodi della pittura, della scultura e della fotografia, per proporre un superamento della dimensione temporale codificata: far dimenticare del tempo che passa e suscitare delle riflessioni che operino un rovesciamento delle convinzioni sul tempo, alla sua consistenza ed evanescenza.

Il vernissage si terrà con una performance live di Costanza Benedetelli al violino e Alvise Stiffonial violoncello.

L'esposizione sarà introdotta dal Dott. Giorgio Vulcano e dalla Dott.ssa Francesca Bogliolo.

L'opera d'arte nella mostra "Arte senza tempo" diventa un innesco che permette di riconsiderare le proprie conoscenze e percezioni sul mondo.Come il Carnevale sovverte le regole, l'arte interviene infattisull'ingranaggio del tempo, smussando le sue estremità dentate, divergendo le sue ruote perpetue, deviando il corso del suo infinito procedere.

L'arte è oltre il tempo. Lo supera quando la sua grandezza raggiunge l'immortalità, oppure lo allenta nella percezione attenta e dilatata dello spettatore che si immerge nei suoi abissi e nelle sue vette. Talvolta invece fa convergere la temporalità verso di sé, attraverso un magnetismo ancestrale, come un buco nero in cui gli eventi e le vite poste sull'orizzonte di ciò che accade precipitano in una dimensione alterata, spazio-tempo in cui si combinano creativamente pensieri ed emozioni.

In questo modo lo spettatore, immerso nella contemplazione di opere senza tempo, riesce a immergersi nel tempo della notte dell'anima, in cui si risveglia l'inconscio e la luna si impossessa dei pensieri. Si ritrova cullato dal notturno dei misteri e del fantastico, una melodia al piano che è una ninnananna per la nostra irrazionalità. Oppure si trova bagnato dalla luce zenitale, senza ombre, senza tentennamenti, quella di un'ora perfetta in cui tutto è illuminato, tutto è chiaro e vive nell'eternità.

Questo il potere dell'arte, essere della sabbia, manipolatrice di tempo, sogni e realtà.
Stampa/PDF
Venezia: Arte senza tempo