Videogames, Ricerca, Patrimonio Culturale

Stampa/PDF

Quali videogiochi sul patrimonio sono oggi disponibili? Qual è lo stato della ricerca? Cosa stanno facendo i musei? Che futuro ci aspetta?

Il tema è oggetto del workshop 'Videogames, Ricerca, Patrimonio Culturale', organizzato dall'Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali (Itabc-Cnr) in collaborazione con il progetto Reveal e QAcademy nell’ambito della manifestazione 'VideoGameLab', che si svolgerà a Roma dal 4 al 6 maggio, presso gli studi di Cinecittà.

Durante la giornata ci si confronterà sullo stato dell'arte e le prospettive del settore videoludico in Italia e in Europa, visti da tre diversi punti di osservazione: il mercato videoludico, il patrimonio e le istituzioni culturali, la formazione e la ricerca scientifica, con l’obiettivo di provare a costruire una possibile alleanza tra i tre settori che possa portare ad una crescita del videogioco come strumento di comunicazione e diffusione del patrimonio culturale.

I referenti istituzionali, i ricercatori e gli esperti del settore videoludico, si interrogheranno su tre domande: cosa abbiamo imparato dal passato - luci e ombre di un rapporto non sempre lineare tra videogame, istituzioni culturali e ricerca; cosa potrebbe accadere tra 10 anni - il futuro dei videogame nel patrimonio culturale; come potrebbe essere, oggi, una possibile alleanza tra i tre settori.

Inoltre in uno spazio adiacente alla Sala Fellini, dove si svolgerà il workshop, sarà allestita una sala demo, nella quale sarà possibile provare alcuni dei videogame presentati dagli sviluppatori durante i loro interventi.:

Per rimanere aggiornati sugli eventi #RomeVideoGameLab è disponibile la pagina Facebook: https://www.facebook.com/RomeVideoGameLab/

Stampa/PDF
Videogames, Ricerca, Patrimonio Culturale