Yoga per i Musei

Stampa/PDF
Una giornata gratuita di pratica yoga e meditazione solare per celebrare il solstizio d'estate all'acropoli degli Scavi di Cuma. La millenaria arte e filosofia di vita d'Oriente incontra il Mito del Mediterraneo in uno dei siti piu preziosi e ricchi, immortalato da Omero e da Virgilio.

L'idea di praticare lo yoga nei musei e nei siti archeologici e di mettere in relazione le opere d'arte con le forme della pratica yoga, nasce dalla convinzione che il connubio tra cultura, mito, bellezza e ricerca interiore nei suggestivi spazi dei musei e dei siti possa favorire lo sviluppo armonico dell'essere umano, con un beneficio personale e sociale.

La manifestazione si svolge in occasione dell'VIII Giornata Mondiale dello Yoga - IV International Yoga Day dell'ONU, e rientra nell'ambito del progetto «Lo Yoga per i Musei - i Musei per lo Yoga». Il 24 giugno vuole essere l'inizio di una proficua collaborazione tra la Scuola di Yoga Integrale, organizzatrice dell'evento, e il Parco Archeologico dei Campi Flegrei: un percorso condiviso per dare risalto e sostegno e diffondere la conoscenza di questo immenso patrimonio.

Il progetto di yoga sociale della Scuola di Yoga Integrale (attiva in Italia dal 1986), tra i suoi partner ha anche il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Il Polo Museale della Campania, il Museo e Real Bosco di Capodimonte. «La giornata di yoga a Cuma - spiega il direttore del Parco archeologico dei Campi Flegrei, Paolo Giulierinipermettera di conoscere un luogo particolare nel suo genere, vivendo un sito archeologico diversamente dal solito, coniugando cultura e benessere. Anche questo e conoscere il nostro patrimonio».
Stampa/PDF
Yoga per i Musei