Youth for love: il web game per imparare a contrastare il bullismo

Stampa/PDF

Un web game dedicato a ragazzi e ragazze, un gioco interattivo online dove mettersi alla prova per imparare ad affrontare il problema della violenza di genere nell’adolescenza. È Youth for Love, l’e-game promosso da ActionAid e sviluppato da La Fabbrica e Melazeta nell’ambito dell’omonimo programma educativo, co-finanziato dal Programma Rights, Equality and Citizenship (REC) dell'Unione Europea, sviluppato nelle scuole superiori di quattro Paesi europei (Italia, Grecia, Belgio e Romania), che varca i confini delle scuole per arrivare a coinvolgere i giovani sul web grazie ad un linguaggio a loro più vicino.

Obiettivo del gioco: riconoscere i segni di bullismo o di violenza nei diversi contesti che i ragazzi e le ragazze vivono e incoraggiare la riflessione sulle conseguenze delle scelte quotidiane, adottando un terreno virtuale per sperimentare situazioni potenziali ma realistiche di abusi, molestie, cyberbullismo e capire alla fine come rispondere e come adottare comportamenti rispettosi ed equi. Il gioco, al momento disponibile in lingua italiana, sarà presto fruibile nelle altre 3 lingue progettuali e in inglese, in modo tale da coinvolgere in modo più diretto circa 2 milioni di giovani europei.

Al fianco di ActionAid scenderanno in campo gamers seguiti da ragazzi e ragazze appassionati di giochi online, tra questi Daniele Paolucci/Prinsipe, Matteo Ribera/Ribell, Manuel Malfer/Sloppy e Ludos che organizzeranno live streaming di gruppo per giocare assieme sulla piattaforma Twich. Su Youtube sarà l’influencer Brazo Crew, con la sua community, a lanciare da domenica 8 dicembre i video di scoperta e sperimentazione live del gioco e dei suoi personaggi con racconti della propria esperienza personale sul tema. L’hashtag sui social per seguire le dirette dei gamers è #youth4love. L’agenzia Mkers lancerà sui suoi canali l’invito a giocare e partecipare.

Youth for Love The Game, disponibile per smartphone gratuitamente e senza registrazione al link https://www.youthforlove.eu/game/ , è strutturato come un'avventura testuale che comprende 14 personaggi di cui 7 sono quelli principali - Amar, Sofia, Lucas, Yasemin, Maria, Lyn e Georgios - con cui giocare e 28 storie con diversi incroci. Il gioco di ruolo virtuale è la palestra in cui le ragazze e i ragazzi, attraverso le interazioni e le scelte a bivio che compiono, potranno sperimentare situazioni reali e quotidiane a scuola, al parco, nelle chat di gruppo e a casa, che possono trasformarsi in potenziali episodi di violenza di genere e di bullismo. Sarà il giocatore a indirizzare la storia scegliendo e verificando le conseguenze delle sue scelte.

L’on-line oggi è uno strumento molto presente nel processo di crescita e apprendimento degli adolescenti, in particolare tramite il gioco. La lotta contro la disuguaglianza e la violenza di genere e la consapevolezza delle conseguenze di atti di bullismo devono passare anche da qui. Con la collaborazione con Mkers e con gli influencer che hanno deciso di prendere posizione sul tema, siamo certi che tante ragazze e ragazzi si sentiranno chiamati in causa e decideranno di attivarsi per produrre un reale cambiamento partendo dalle proprie scelte individuali”, dichiara Maria Sole Piccioli, Responsabile Education di ActionAid.

Youth fo love: il progetto europeo
La prevenzione della violenza di genere negli anni dell’adolescenza è una sfida ancora aperta, per questo è nato il progetto europeo Youth For Love
 (www.youthforlove.eu) che punta a sviluppare, implementare e valutare un programma educativo integrato nelle scuole superiori di quattro Paesi europei (Italia, Grecia, Belgio e Romania). Obiettivo: aiutare giovani e insegnanti ad affrontare la violenza di genere con metodologie didattiche e strumenti educativi nuovi, che aumentino la consapevolezza sul tema e aiutino a far sì che all’interno della scuola diventi inaccettabile qualsiasi forma di violenza. Il progetto è realizzato all’interno del quadro normativo e concettuale della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (2011), conosciuta come Convenzione di Istanbul.

Co-finanziato dal Programma Rights, Equality and Citizenship (REC) dell'Unione Europea, Youth For Love in Italia è realizzato da ActionAid in collaborazione con AFOL – Agenzia Metropolitana per la formazione, l’orientamento e il lavoro, e coinvolge 3 istituti superiori di Milano: l’IIS G. Giorgi, il Liceo Elio Vittorini, il Centro di Formazione Professionale Paullo di Afol Metropolitana.

Grazie a focus group strutturati e condotti da un gruppo di ricerca dell’Università La Bicocca con studenti e insegnanti, è stato sviluppato un percorso laboratoriale e formativo in linea con le indicazioni del MIUR. Le attività mirano alla decostruzione degli stereotipi di genere e all’analisi delle cause strutturali dei diversi tipi di violenza, all’informazione su segnali, cause e conseguenze di violenza di genere e bullismo, e sulle procedure e servizi interni e esterni alla scuola esistenti, attraverso un coinvolgimento diretto delle studentesse e degli studenti, che dal secondo anno diventeranno sempre più protagonisti trasformandosi in trainer di altri adolescenti. Parallelamente il personale scolastico è coinvolto in un percorso di formazione e co-progettazione che mira a rafforzare competenze e strumenti a disposizione degli istituti.

La rete progettuale di Youth For Love è composta da ActionAid Italia (Italia), ActionAid Hellas (Grecia), UC Limburg (Belgio), AFOL-Agenzia Metropolitana per la Formazione, l’Orientamento e il Lavoro (Italia) e CPE - Fundatia Centrul Partenariat Pentru Egalitate (Romania).

A livello europeo il progetto coinvolge: 12 Istituti d’istruzione superiore per un totale di 1.200 studenti e studentesse, 180 tra educatori e personale scolastico, 2 milioni di giovani europei che saranno raggiunti dalla campagna di comunicazione e dal webgame.

Stampa/PDF
Youth for love: il web game per imparare a contrastare il bullismo