Storie

Brand di lusso uomo e donna: come comunicare la qualità

Il Luxury Marketing è la nuova specializzazione che fornisce le skills giuste per lavorare nel mondo dei brand di lusso uomo e donna

Qualità eccellente, rarità (meglio ancora se unicità), prezzo elevato, il leggero tocco retrò: sono queste le caratteristiche dei beni di lusso. Indossare scarpe realizzate a mano in vera pelle o un capo di abbigliamento in cachemire è un lusso per pochi ma quei pochi non intendono rinunciarvi. Quello del lusso è un mercato di nicchia e come tanti mercati di nicchia sta vivendo una stagione molto florida, numeri in ascesa a dispetto di crisi come possono essere stati la pandemia o, in questo momento, la guerra. I brand di lusso, dedicati sia alla donna che all’uomo, hanno esigenze di marketing differenti rispetto agli altri segmenti di mercato. E’ nata così, grazie a ESCP Business School, la specializzazione in Luxury Marketing.

Brand di lusso uomo e donna: il Luxury Marketing

La specializzazione in Luxury Marketing fornirà ai partecipanti le skills necessarie per lavorare in un settore, quello del lusso, in costante evoluzione e crescita. Abbiamo chiesto a Isabella Maggioni, Associate Professor of Marketing, ESCP Business School, campus di Torino, di aprirci le porte su questo mondo affascinante quanto sconosciuto.

Professoressa Maggioni, quali sono i pilastri del Luxury Marketing?

Isabella Maggioni

Il moderno approccio al Luxury Marketing riscrive le regole del marketing tradizionale e si fonda su una serie di pilastri, tra cui i più importanti sono sicuramente l’esclusività o principio di scarsità, la personalità di marca e l’heritage di marca, e la performance, ovvero l’alta qualità del prodotto, servizio o esperienza offerti. I luxury brand di successo sono in grado di costruire attorno a questi pilastri una strategia che è in grado di fornire e comunicare valore superiore al cliente finale. Per fare ciò, lo storytelling e la creazione di una customer experience unica e straordinaria sono elementi chiave.

In un mondo dove la soglia di povertà si alza di continuo, cosa rende il lusso una delle industrie più solide e resilienti?

Il settore del lusso si è dimostrato resiliente anche durante il periodo della pandemia. Questa resilienza si fonda sulla forte fiducia nella value proposition del brand e su un costante investimento nel brand equity. I brand del lusso vantano inoltre una profonda conoscenza del proprio cliente grazie alla capacità di sviluppare relazioni personali one-to-one e monitorarne l’evoluzione nel tempo. Tutto ciò genera un forte desiderio verso l’esperienzialità dei luxury brand. Tale desiderio è inoltre alimentato dal valore aspirazionale legato ai brand del lusso che tende a mantenersi costante indipendentemente dal clima economico.

L’industria del lusso è chiusa intorno ai suoi brand storici o accoglie anche realtà nuove?

Nonostante i brand del lusso di maggiore valore vantino una storia centenaria, il settore del luxury è più dinamico di quanto si possa immaginare. Infatti, il concetto di lusso è in continua evoluzione, particolarmente per le nuove generazioni che legano fortemente il lusso al significato intrinseco del brand (meaning) che si lega a doppio filo con elementi quali la sostenibilità, la trasparenza e la brand purpose. Inoltre, la crescente apertura verso il digitale ha creato innumerevoli opportunità per nuovi player. È appunto in questi spazi che si registra la maggiore concentrazione di luxury start-up. Un esempio su tutti è l’inglese Farfetch che si è imposta nel settore luxury retail. Nonostante si tratti di un fenomeno relativamente recente, si stima che potrà generare molti risultati positivi coniugando la passione per il lusso all’expertise nel digital e rivoluzionando il tradizionale approccio al commercio del lusso.

La storia degli ultimi due anni è segnata da due eventi tragici come la pandemia e la guerra in Ucraina: come hanno impattato e impattano ancora questi due eventi sull’industria del lusso?

In generale, il settore del lusso si è dimostrato resiliente alla pandemia particolarmente attraverso l’espansione della propria presenza digitale e la creazione di strategie volte ad aumentare l’engagement della propria community nel mondo online. Durante la crisi pandemica abbiamo assistito a nuove forme di creatività come le sfilate in streaming di Louis Vuitton e Dior, ma anche a nuove applicazioni tecnologiche a miglioramento della customer experience come l’utilizzo di intelligenza artificiale e realtà aumentata durante l’acquisto. Lo scenario attuale vede il settore del lusso scontrarsi principalmente con livelli di inflazione sempre più incalzanti sui maggiori mercati di riferimento. Questo fenomeno, se persisterà, potrebbe minare la stabilità finanziaria globale, riducendo la fiducia dei consumatori e quindi la spesa discrezionale in beni di lusso.

In copertina foto di Anja-#pray for ukraine# #helping hands# stop the war da Pixabay

Serena Bonvisio

Giornalista pubblicista, ha al suo attivo collaborazioni con diverse testate locali e nazionali, nonché esperienza di radio e ufficio stampa. Il web è come il primo amore... non si scorda mai.

Condividi
Pubblicato da
Serena Bonvisio

Articoli Recenti

Mondiali in Qatar 2022 sui social: chi è il più cercato?

Il 20 novembre scorso hanno preso il via la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022 ed anche sui… Continua a leggere

5 Dicembre 2022

PM Factory, nei Paesi Bassi, potenzia la sua serie di soluzioni MVNO con l’implementazione del Packet Gateway cloud nativo di Mavenir

Il Packet Gateway cloud nativo di Mavenir consente a PM Factory di offrire servizi di… Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Migrants Work: la prima piattaforma per il collocamento online del lavoro straniero

Nasce in Italia della prima rete di collocamento privato esclusivamente dedicata al lavoro straniero con… Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Positivi e vaccinati in Campania il 5 dicembre

I dati ufficiali sui positivi e i vaccinati in Campania diffusi il 5 dicembre Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Thales affronta il tema dell’inclusività con la sua ‘Voice Payment Card’

Un’innovazione nei pagamenti offre autonomia e comodità alle persone affette da disabilità visive Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Doppio Binario Tour 2022 con Antonio Masullo

Lo scrittore partenopeo ritorna con un nuovo progetto di divulgazione del valore della Memoria Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Questo sito utilizza cookie di profilazione tecnici e di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione e/o accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, clicca su " Desidero più informazioni su Cookie e Privacy", per la Cookie Policy dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione dei cookie e sulle nostre politiche in termini di Privacy Policy

Leggi di più