Specchi & Doppi

Fedez: la realtà, la privacy, i social

C'erano una volta i tabloid e i paparazzi, oggi invece ci sono i social che portano con loro gli stessi problemi ma amplificati per un milione di volte

Fedez: la realtà, la privacy, i social sono un bell’argomento perché sono tutte questioni che si possono vedere e leggere da varie angolazioni ma per tutte mai si dovrebbe prescindere dall’esaminare quello che è il rapporto – oggi inverso – fra “attore” e pubblico.

Se è pur vero che con i social la comunicazione è diventata bottom-up è anche vero che farsi fagocitare da questa inversione di marcia è molto molto rischioso e si rischia di restare invischiati in un gioco che alla fine diventa un massacro di se stessi.

Fedez

 “Sto attraversando un periodo per cui preferisco stare il più possibile lontano dai social”

Quello che è accaduto al rapper, intrattenitore, presentatore e tanto altro, da Sanremo in poi è davvero sconcertante e dovrebbe far realmente molto riflettere sulla distorsione della realtà che i social molto spesso portano con loro.

C’erano una volta i tabloid e i paparazzi, oggi invece ci sono i social che portano con loro gli stessi problemi ma amplificati per un milione di volte. Un ingranaggio bestiale che spesso si crede di governare con la propria popolarità e che invece alla fine stritola in quel tritacarne che è oggi il mondo dell’intrattenimento.

Dover mettere in piazza i propri problemi familiari o di salute non sono un tributo troppo oneroso da pagare?

Intervista a cura di Serena Bonvisio

Gianni Tortoriello

Quattro decenni e più di vita dedicati al giornalismo, ma anche alla comunicazione tout-court, passando dalla carta stampata, alla televisione, al web. Una Laurea in Scienze Politiche alla Federico II, qualche anno d'insegnamento e qualche altro da formatore. Unica fede, il Napoli. Poche certezze, tanta passione e una consapevolezza: ciò che paga è solo l'impegno costante nel realizzare i propri progetti e, perché no, i sogni. Il villaggio globale di cristallo dell'informazione e della comunicazione è, purtroppo, divenuto il luogo dove conta solo 'spararla quanto più grossa possibile!' Il sensazionalismo e l'opinionismo hanno soppiantato la notizia. Io vorrei solo continuare a fare quello che mi hanno insegnato: raccontare i fatti.

Condividi
Pubblicato da
Gianni Tortoriello

Articoli Recenti

Campania: bellezza è inclusione

“Campania: bellezza è inclusione”, questo il titolo del video nato dal progetto “PRIMA – VERA… Continua leggere

6 Giugno 2023

Cantanti degli anni 70: il boom dei gruppi musicali

I gruppi musicali ebbero un vero e proprio boom negli anni 70, nonostante il panorama… Continua leggere

6 Giugno 2023

Sciopero telecomunicazioni e trasporti: un giugno rovente

Lo sciopero delle telecomunicazioni e indetto per oggi è solo uno dei tanti previsti per… Continua leggere

6 Giugno 2023

Controllo preventivo sul PNRR e Corte dei Conti: il governo spinge solo per quello finale

Controllo preventivo sul PNRR e Corte dei Conti. Il governo: solo quello finale. Le opposizioni… Continua leggere

6 Giugno 2023

Aumento di stipendio: il 47% dei campani lo richiede

Perché, secondo il nuovo report People at Work dell'ADP Research Institute, il 47% dei campani… Continua leggere

5 Giugno 2023

La tecnologia educativa: la rivoluzione digitale nell’apprendimento

Scopri come la tecnologia educativa sta rivoluzionando il processo di apprendimento, promuovendo l'accessibilità e l'interattività Continua leggere

5 Giugno 2023

Questo sito utilizza cookie di profilazione tecnici e di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione e/o accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, clicca su " Desidero più informazioni su Cookie e Privacy", per la Cookie Policy dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione dei cookie e sulle nostre politiche in termini di Privacy Policy

Leggi di più