Fatti

Quali sono le città più care d’Italia?

Quali sono le città più care d'Italia? Domanda che trova risposta in uno studio che ha analizzato i prezzi delle maggiori città italiane

Vi siete mai chiesti quali sono le città più care d’Italia? Se fino all’anno scorso pensavate che i prezzi degli alimenti fossero troppo alti, in seguito al continuo aumento dell’inflazione negli ultimi mesi, i prezzi sono aumentati di nuovo. 

In questo articolo andiamo ad analizzare l’indagine effettuata dal Codacons  sul carovita nelle 17 province più grandi in Italia, definendo una classifica di quelle in cui l’inflazione ha colpito maggiormente e, di conseguenza, il prezzo della spesa e dei servizi è aumentato. 

Le città più care, i dati raccolti

Infatti, secondo i dati raccolti dall’Istat, ad oggi si stima che il NIC o indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività è aumentato del 7,9% rispetto al 2021. In particolare, con riferimento ai prezzi dei beni alimentari si è registrato un aumento dell’8,2% nell’ultimo anno.

Nell’indagine effettuata dal Codacons, è stata esaminata la stessa tipologia di alimenti, acquistati nei supermercati di ciascuna provincia. Il paniere di beni alimentari preso in esame era composto da carne, pesce, pane e frutta e verdura, considerando un peso specifico di 1 Kg. Per quanto riguarda i prezzi, questi sono espressi in euro e fanno riferimento all’ultimo trimestre del 2021.

Da cosa deriva l’aumento dei prezzi?

La conseguenza dell’aumento dei prezzi alimentari non è imputabile ad un unico fattore, bisogna infatti tenere in considerazioni molti elementi. Tra questi, quelli che hanno avuto un impatto più significativo sono la disuguaglianza tra la domanda e l’offerta di beni e la carenza di materie prime. Non da ultimi hanno avuto un impatto negativo anche l’aumento del prezzo dell’energia elettrica e la scarsità di gas naturale disponibile, entrambi nati come conseguenza del conflitto Russo-Ucraino

In quale città costa di più acquistare beni alimentari

I risultati hanno dimostrato che il costo medio italiano è di 87,19 euro e che la città più cara in Italia per fare la spesa alimentare risulta essere Milano, con un ammontare complessivo di 99,24 euro circa. Al secondo e terzo posto troviamo rispettivamente Aosta con 97,30 euro e Trieste con 95,50 euro. Al contrario, a Napoli sono sufficienti 67,58 euro, con i quali la città di Maradona risulta essere la più conveniente in termini di spesa alimentare – circa il 43% in meno rispetto a Milano. È evidente la disparità di prezzo presente tra il Sud e Nord Italia in termini di spesa alimentare. 

Le città più care in termini di prezzi dei servizi e di beni generici

Al contrario, se analizziamo i prezzi dei servizi e dei beni illustrati nel grafico di seguito, quali ad esempio il dentista, il ginecologo, la tariffa rifiuti, la colazione al bar, il taglio dal parrucchiere e altri, tale disparità scompare. Infatti i dati hanno confermato che, quando si parla in termini di servizi e beni, Napoli risulta essere la città più cara (749.17 euro) mentre il costo medio italiano è di 650.70 euro. Sebbene i prezzi di molti servizi siano inferiori, l’ammontare della tariffa rifiuti da pagare risulta essere nettamente più alta rispetto alle altre città italiane. 

In conclusione, considerando entrambi i settori, la città che complessivamente risulta essere più cara è Milano (835.65 €), seguita poi da Cagliari (800.50 €) e Napoli (816.75 €). Pescara e Catanzaro sono invece le città in cui il prezzo della spesa e quello dei servizi e beni in generale, sono più bassi.

Fonte: https://energia-luce.it/news/citta-piu-care-italia/

Leonardo Olcesi

Notizie, articoli, scrittura, lettura potrebbero essere le keyword della mia vita.

Condividi
Pubblicato da
Leonardo Olcesi

Articoli Recenti

Mondiali in Qatar 2022 sui social: chi è il più cercato?

Il 20 novembre scorso hanno preso il via la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022 ed anche sui… Continua a leggere

5 Dicembre 2022

PM Factory, nei Paesi Bassi, potenzia la sua serie di soluzioni MVNO con l’implementazione del Packet Gateway cloud nativo di Mavenir

Il Packet Gateway cloud nativo di Mavenir consente a PM Factory di offrire servizi di… Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Migrants Work: la prima piattaforma per il collocamento online del lavoro straniero

Nasce in Italia della prima rete di collocamento privato esclusivamente dedicata al lavoro straniero con… Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Positivi e vaccinati in Campania il 5 dicembre

I dati ufficiali sui positivi e i vaccinati in Campania diffusi il 5 dicembre Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Thales affronta il tema dell’inclusività con la sua ‘Voice Payment Card’

Un’innovazione nei pagamenti offre autonomia e comodità alle persone affette da disabilità visive Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Doppio Binario Tour 2022 con Antonio Masullo

Lo scrittore partenopeo ritorna con un nuovo progetto di divulgazione del valore della Memoria Continua a leggere

5 Dicembre 2022

Questo sito utilizza cookie di profilazione tecnici e di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione e/o accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, clicca su " Desidero più informazioni su Cookie e Privacy", per la Cookie Policy dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione dei cookie e sulle nostre politiche in termini di Privacy Policy

Leggi di più