Storie

Tra informazione libera e bufale: quanta fiducia c’è nella scienza

Un'informazione libera e lontana dai meccanismi delle bufale è fondamentale per diffondere correttamente la conoscenza scientifica

Un’informazione libera dalle bufale: quanto è difficile orientarsi soprattutto quando si tratta di scienza. La pandemia ci ha rivelato che la scienza non solo è la chiave con la quale ci proteggiamo dalle calamità ma anche la leva per la costruzione di un mondo migliore. Ci ha rivelato anche che la disinformazione minaccia fortemente la sua credibilità. Per avere un’idea della considerazione che le persone hanno per la scienza possiamo consultare l’indagine sullo Stato della Scienza (SOSI, State of Science Index) di 3M. La ricerca indipendente, che guarda al mondo intero e in maniera specifica all’Italia, è stata presentata in anteprima alla XIII edizione del Forum della Borsa della Ricerca, l’evento nazionale di matching sull’innovazione, promosso dalla Fondazione Emblema. Con l’aiuto di Emanuele Arena, Brand & Communications Leader Italia e Sud-est Europa di 3M, abbiamo fatto il punto su questa ricerca.

Informazione libera dalle bufale: quanta fiducia abbiamo nella scienza

Emanuele Arena

Dottor Arena, 3M ha recentemente condotto una ricerca sullo Stato della Scienza. Che considerazione c’è per la scienza da parte dei cittadini?

Dall’indagine di 3M, State of Science Index, condotta in ben 17 Paesi, emerge che la fiducia globale nella scienza è molto alta, e l’apprezzamento è più forte rispetto ai tempi pre-pandemici. Nel 2022, le persone riconoscono l’importanza della scienza per le loro vite e si aspettano da questa disciplina le soluzioni ai principali problemi sociali.

Nel nostro Paese, secondo l’indagine il 91% degli italiani afferma di avere fiducia nella scienza e il 54% ne riconosce maggiormente il valore dopo la pandemia. Inoltre, l’88% dichiara di far riferimento alle informazioni scientifiche provenienti dagli esperti del settore. Si prevede che nei prossimi cinque anni, più della metà della popolazione mondiale apprezzerà ancora di più questa disciplina.

La disinformazione minaccia seriamente la credibilità della scienza: cosa suggerite ai lettori per evitare di cadere in queste trappole?

La metà degli italiani (52%) ritiene che sia molto complicato capire quali siano le fonti mediatiche credibili. Solo il 72% degli italiani si fida dei fatti basati sulla scienza nelle notizie sui media tradizionali. Questa fiducia scende al 33% per le relative notizie scientifiche diffuse sui social media. La disinformazione rappresenta purtroppo una grande minaccia per la credibilità scientifica, al punto che, nel momento in cui viene minata la possibilità di fidarsi della scienza, si hanno conseguenze negative a livello di crisi di salute pubblica (per il 57% degli italiani), di divisione all’interno della società (60%) e di effetti legati al cambiamento climatico (55%).

3M sta collaborando con l’ONA (Online News Association), la maggiore associazione di giornalismo digitale a livello globale. 3M supporterà economicamente l’ONA nello sviluppo indipendente di strumenti, attività di formazione e certificazioni volti a sostenere e ispirare i giornalisti nella loro attività di comunicazione su scienza e disinformazione.

Per quali problematiche i cittadini considerano fondamentale l’apporto della scienza?

In tutto il mondo, le persone stanno realizzando che la scienza può risolvere i problemi che riscontrano nelle loro vite. Oltre alla pandemia di COVID-19, i temi su cui ci si aspetta un contributo scientifico prioritario sono il fenomeno del cambiamento climatico (66%), la qualità dell’aria (65%), la possibilità di un accesso equo a cure sanitarie di qualità (54%) e la fornitura di acqua pulita e di servizi igienico-sanitari (46%). Non mi sorprende che la preoccupazione maggiore, post Pandemia, sia sugli effetti del cambiamento climatico, e sarà sempre più crescente.

Sostenere la scienza significa promuovere giustizia sociale. Quanta consapevolezza c’è riguardo a questo particolare?

Dalla nostra indagine è emerso come l’accesso a un’assistenza sanitaria di qualità a prescindere da età, sesso, etnia, stato socioeconomico e posizione geografica, sia secondo la maggior parte delle persone (il 78%) una delle principali vie per promuovere la giustizia sociale e il cambiamento. Al secondo posto (70%) emerge l’apporto di soluzioni ambientali a basso costo per le comunità meno tutelate e al terzo posto (69%) la capacità di contrastare le cause di malessere all’interno delle comunità meno servite e rappresentate.

Un altro aspetto che emerge dall’indagine è l’importanza delle STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica). L’89% degli Italiani ritiene che la comunità scientifica debba fare di più per attrarre una forza lavoro diversificata e il 68% afferma che le donne tendono ad abbandonare le discipline STEM a causa della mancanza di un concreto sostegno nel perseguire una carriera di questo tipo. 3M e Fondazione 3M-ETS sono da sempre coinvolte in prima linea nella sensibilizzazione del tema e nell’incentivazione a perseguire carriere nelle STEM.

Immagini gentilmente fornite da 3M

Serena Bonvisio

Giornalista pubblicista, ha al suo attivo collaborazioni con diverse testate locali e nazionali, nonché esperienza di radio e ufficio stampa. Il web è come il primo amore... non si scorda mai.

Condividi
Pubblicato da
Serena Bonvisio

Articoli Recenti

Simposio GOURI ed evento del marchio Dexlevo a IMCAS 2023

SEOUL, Corea del Sud--(BUSINESS WIRE)--Dexlevo, azienda specializzata in dispositivi medici estetici, ha tenuto con successo… Continua a leggere

8 Febbraio 2023

Westfield completa l’acquisizione di Lloyd’s of London Syndicate 1200

Impegna risorse, know-how nel settore dei prodotti assicurativi speciali a livello internazionale Continua a leggere

8 Febbraio 2023

La piattaforma di commercio mobile Fintiv collabora con Geoswift per consentire le rimesse digitali transfrontaliere in Asia

AUSTIN, Texas & VANCOUVER, British Columbia--(BUSINESS WIRE)--Fintiv, piattaforma leader nel commercio mobile che riunisce pagamenti,… Continua a leggere

8 Febbraio 2023

Il pallone aerostatico cinese abbattuto dagli USA

Torna alta la tensione tra Cina e USA per un pallone aerostatico cinese abbattuto dopo… Continua a leggere

8 Febbraio 2023

SPIE annuncia i migliori prodotti nel campo della fotonica in occasione della 15a edizione annuale dei riconoscimenti Prism

I riconoscimenti vengono concessi per innovazioni in aree quali laser, applicazioni biomediche, tecnologia quantistica, realtà… Continua a leggere

8 Febbraio 2023

“Touch Screen” di Rossella Amato

“TOUCH SCREEN” di Rossella Amato racconta nuovi modi di amare e restare “connessi" gli uni… Continua a leggere

8 Febbraio 2023

Questo sito utilizza cookie di profilazione tecnici e di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione e/o accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, clicca su " Desidero più informazioni su Cookie e Privacy", per la Cookie Policy dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione dei cookie e sulle nostre politiche in termini di Privacy Policy

Leggi di più