I progetti della Paradise Picture

Stampa/PDF

Paradise Pictures, giovane casa di produzione e distribuzione cinematografica di audiovisivi e prodotti televisivi, presenterà i suoi nuovi progetti cinematografici domenica 3 settembre alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Proprio in occasione della mostra, sarà presentato Insane Love, film breve diretto da Eitan Pitigliani (autore del pluripremiato cortometraggio Like a Butterfly, con la leggenda americana Ed Asner, vincitore di 5 Golden Globe e Emmy Awards) e interpretato da Filippo Gattuso (Il padre d’ItaliaSlam – Tutto per una ragazza) e Clara Alonso (ViolettaPiumaTini - La nuova vita di Violetta), amatissima attrice argentina che si lancia adesso nel panorama cinematografico italiano.

Tra i protagonisti anche Miriam Dalmazio (Sole a catinelleUna donna per amico, Meraviglioso Boccaccio), Diego Dominguez (Violetta) e Davide Dato – star italiana della danza internazionale e primo ballerino dell’Opera di Vienna – alla sua prima apparizione sul grande schermo.

Il cortometraggio – che racconta la storia di un amore folle, e che si avvale di un particolare connubio tra cinema e danza – è prodotto da Paradise Pictures, in collaborazione con Mac Teatro Libero, Aid, Ryna Dancewear, Grey Ladder Productions, Daniela Zanchini ed Enrico Mastracchi Manes, scritto e diretto da Eitan Pitigliani, con la fotografia di Vladan Radovic (David di Donatello per Anime Nere), le coreografie di Anna Cuocolo (premio Positano 2013 per l'arte della danza) e le musiche di Paolo Vivaldi (candidato all'Oscar nel 2015 per la colonna sonora di Non Essere Cattivo di Claudio Caligari). Insane Love sarà distribuito da PRM1ERE FILM di Roberto De Feo e diventerà presto un lungometraggio internazionale ad episodi.  

Dalla sua fondazione nel 2015, su impulso creativo del giovane regista e produttore partenopeo Giuseppe Alessio Nuzzo, Paradise Pictures si è inserita nel mercato cinematografico e dell'audiovisivo come una realtà culturale unica ed indipendente, sempre attenta al sociale, dove le varie arti – dal cinema, alla musica, alla letteratura – convivono e si contaminano attraverso un linguaggio specifico per ogni prodotto creato. Tra i lavori già realizzati per il cinema, si possono annoverare Le verità con Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff e Anna Safroncik, Lettere a mia figlia con Leo Gullotta e Primitivamente con Giancarlo Giannini e le musiche di Enzo Avitabile e Adriano Aponte.

Stampa/PDF
I progetti della Paradise Picture