Il Progetto Miracle

Stampa/PDF
"Non solo concludiamo il progetto Miracle ma lanciamo un´ altra sfida, emersa dalla volontà di tutti i partners: fare in modo che tutto il lavoro svolto sino a ora non si concluda in questa giornata ma sia il primo mattone per la costruzione di una nuova associazione volontaria di regioni e governi, denominata Cirint.net (Critical Infrastructure Resilience International Network) con la partecipazione di vari organismi, a partire dai fondatori e sottoscrittori".

Questo ha detto Simona Bordonali, assessore regionale alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione intervenendo a Palazzo Lombardia all´ evento in cui sono stati presentati i risultati raggiunti da Miracle (Multi-level Alignment of Regional Approaches to Critical Infrastructure Resilience by Learning from Experience).

Al progetto, finanziato dal programma Cips della Commissione Europea, hanno partecipato la Fondazione Politecnico di Milano in qualità di coordinatore, Rgs (Risk Governance Solutions), una Pmi specializzata nella consulenza in materia di governance del rischio, e tre enti pubblici: Regione Lombardia, Veiligheidsregio Kennemerlan (Olanda) e il Governo Scozzese, che nei rispettivi paesi sono responsabili della protezione di infrastrutture critiche.

Prevenire Rischi E Proteggere Popolazioni - "E´ un´iniziativa ambiziosa - ha sottolineato l´assessore Bordonali - partito nel maggio 2013, poco dopo l´insediamento della giunta regionale presieduta dal presidente Roberto Maroni, con l´ obiettivo di sostenere le strategie per la protezione e la resilienza delle infrastrutture critiche regionali per sviluppare la capacità degli stati membri dell´ Ue nel prevenire, preparare e proteggere le popolazioni dai rischi connessi alla sicurezza".

Affrontare Situazioni Di Crisi - Il termine ´resilienza´ comprende nello specifico una serie di misure e di procedure volte ad aumentare la capacità di affrontare situazioni di crisi (disastri ambientali, epidemie, attacchi terroristici, ecc.) che mettono a rischio la sicurezza delle cosiddette infrastrutture critiche, cioè di quei sistemi che forniscono servizi vitali per la società - cittadini e operatori economici - quali ad esempio energia, trasporto, telecomunicazione, acqua potabile, ma anche sanità e altre funzioni della pubblica amministrazione. E´ solo attraverso uno sforzo condiviso, sinergico e collaborativo tra soggetti pubblici e privati che un maggior livello di resilienza può essere raggiunto in contesti socio-economici sempre più globali e complessi.

Miracle è un Network, l'associazione Cirint.net (Critical Infrastructure Resilience International Network) è il risultato principale di Miracle. Inizialmente il Comitato Esecutivo della nuova associazione e il gruppo coordinatore saranno composti proprio dai partner che si sono impegnati attivamente nella realizzazione del progetto Miracle. Il Politecnico di Milano assumerà il ruolo di consulente scientifico di Cirint.net fornendo il proprio supporto e facendo da tramite con le istituzioni accademiche di tutto il mondo.
Stampa/PDF
Il Progetto Miracle