Il ruggito del nuovo Vega-C

Stampa/PDF

Effettuato con successo il test statico del primo modello di qualifica del motore a stato solido P120C sviluppato per il lanciatore Vega-C. La prova è stata eseguita il 28 gennaio scorso nello spazioporto europeo sito in Guyana francese.

Caricato con 142 tonnellate di carburante, il motore da 13,5 metri di altezza per 3,4 di diametro è stato acceso per una simulazione di decollo e della prima fase di volo.

Vega C: i risultati del test
Durante un tempo di combustione di 135 secondi, il P120C ha erogato una spinta massima di circa 4650 kN. Non sono state riscontrate anomalie e, stando a una prima analisi dei dati, il motore ha soddisfatto le aspettative. Un'analisi completa dei risultati del test confermerà la validazione di questo motore per il lancio di debutto di Vega-C, previsto entro il 2019.

Il P120C sostituisce l'attuale P80 come motore di primo stadio di Vega-C, aumentando significativamente le prestazioni del vettore. La grande cassa del motore in carbonio composito è stata progettata e costruita in un unico pezzo dall’italiana Avio, in collaborazione con Airbus Safran launcher.

Lo stesso lanciatore Vega è un progetto concepito e sviluppato in Italia e acquisito dall’Agenzia spaziale europea.

Il secondo modello di qualifica, configurato per Ariane 6, sarà testato entro la fine di quest'anno.

Stampa/PDF
Il ruggito del nuovo Vega-C