In viaggio verso la Russia alla ricerca dell'aurora boreale

Stampa/PDF

E’ indiscutibilmente uno degli spettacoli più belli a cui la natura ci permette di assistere. Chi ha avuto modo di apprezzare questo sbalorditivo effetto ottico dell’atmosfera terrestre, sa che è uno dei fenomeni più straordinari che si possa ammirare nei cieli notturni del circolo polare artico.  Chi invece non ha avuto modo di contemplare questi spettacolari fasci luminosi che si prolungano nel cielo per diversi chilometri, può ipotizzare di fare armi e bagagli e partire per un viaggio indimenticabile. Il periodo migliore per assistere all’aurora boreale è da ottobre fino a marzo; quindi, se avete deciso, cominciate ad organizzarvi, perché marzo arriva in un attimo! 

Consigli su dove andare per ammirare questi bellissimi drappi luminosi verdi e arancioni che fluttuano nel cielo? Virail, il metamotore che confronta tutte le soluzioni di viaggio, ha individuato 5 luoghi, tra cui la Russia dove godersi lo spettacolo: Finlandia, Norvegia, Svezia, Russia e Canada.  

Se avete scelto di andare in Russia, organizzate il vostro viaggio non lontano da Mosca, nella regione di Murmansk, meta ideale anche per chi ama sciare e per coloro che praticano lo snowboard. Se invece avete deciso di allontanarvi e puntare più verso nord, potrebbe essere molto interessante visitare Sami Sytun suggestivo villaggio tradizionale Sami. I Sami sono una popolazione indigena di circa 75.000 abitanti che occupano un’area che si estende dalla penisola di Kola fino alla Norvegia, e il villaggio che andrete a visitare  rappresenta un vero e proprio museo etnografico a cielo aperto dove assaggiare piatti tipici come la zuppa di salmone. Infine, per chi sogna un giro su una slitta trainata dai cani, a Lovozero c’è l’Husky Park che organizza numerose escursioni in mezzo alla neve.  

Se invece avete deciso di andare altrove, ecco cosa vi propone Virail!: 

FINLANDIA, negli igloo di ghiaccio 
Tra i luoghi più gettonati per vedere l’aurora boreale in Finlandia c’è Rovaniemi, nella regione della Lapponia, dove potrete programmare anche una visita al Villaggio di Babbo Natale. 

NORVEGIA, in motoslitta sotto l’aurora 

Per vedere l’aurora boreale in Norvegia il consiglio è spingersi fino alle isole Svalbard, nel mezzo dell’Oceano Artico, dove la notte polare da novembre a febbraio è caratterizzata dall’assenza di luce diurna. Per chi non teme il freddo inoltre, ci sono tanti safari in motoslitta sotto le luci dell’aurora, per esplorare l’ambiente selvaggio e incontaminato ed incontrare la rara fauna artica.  

SVEZIA, nella stazione d’osservazione di Abisko 

Se cercate un posto speciale in Svezia per vedere l’aurora boreale, Virail ricorda di puntare la rotta verso il parco nazionale Abisko, nella Lapponia svedese che, per il suo microclima, è tra i luoghi migliori al mondo per osservare questo fenomeno. Qui si trova l’Aurora Sky Station, stazione d’osservazione raggiungibile con una seggiovia: prenotate una visita guidata per scoprire tutto sulle aurore boreali e per vivere un’esperienza indimenticabile. 

CANADA, nel centro studi con la livecam 

Gran parte del Canada si trova nel cosiddetto Aurora Oval, ovvero l’area dove appare l’aurora boreale. “Capitale” dell’aurora boreale in Nord America è Yellowknife, tra i posti migliori al mondo in cui vedere danzare nel cielo notturno le lingue di luce verde, rosso e giallo. Per i più curiosi inoltre, il consiglio è visitare il Churchill Northern Studies Centre, in Manitoba: si tratta di un centro di ricerca dove si tengono numerosi approfondimenti su tutto ciò che riguarda l’aurora boreale, compreso il modo migliore per immortalarla con la macchina fotografica. In più, a disposizione di tutti c’è una livecam per gli avvistamenti, mentre per godersi lo spettacolo dal vivo c’è anche la cupola riscaldata nella parte superiore della struttura. 

Stampa/PDF
In viaggio verso la Russia alla ricerca dell'aurora boreale