La danza della vita

Stampa/PDF
Musica e scienza nell’incontro-concerto a 432 HZ di Emiliano Toso, musicista, compositore e biologo cellulare, che ha presentato per la prima volta a Napoli all’Istituto italiano per gli Studi Filosofici (Via Monte di Dio, 14), il suo terzo album “La danza della vita”, parte del progetto Translational Music elaborato per favorire, attraverso composizioni che traducono vibrazioni universali, il benessere fisico, emozionale e spirituale, il rilassamento, la meditazione, il sonno, la creatività, l’espressione di emozioni profonde e a stimolare stati d’animo elevati. 

Nell’incontro-concerto, organizzato dal Centro L’Arte della Felicità con il Centro Studi Kairos, si sono fuse scienza, musica e spiritualità alternando momenti musicali con Toso al pianoforte e Lorena Borsetti al violoncello e teorico-scientifici con l’ausilio di proiezioni di foto e video.

L’attività musicale di Toso che egli stesso definisce “un mare di cellule sotto un cielo di musica è utilizzato con successo nelle terapie del benessere, in centri yoga, centri olistici e scuole, da scrittori e artisti per espandere la creatività e la concentrazione, da medici per diminuire il dolore e lo stress nei pazienti.
Stampa/PDF
La danza della vita