La notte che mia madre ammazzò mio padre nelle sale

Stampa/PDF

Grande attesa per il film “La notte che mia madre ammazzò mio padre” nella stagione estiva. La fresca e brillante black comedy spagnola, diretta da Inés Paris, Premio del Pubblico al Festival di Malaga, parte il suo tour estivo il 5 luglio, nell'Arena di Marte a Firenze, quindi il 12 luglio al cinema all'aperto al Frontone di Perugia, e il 19 luglio nella suggestiva Area antistante l'Anfiteatro Romano di Santa Maria Capua Vetere. 

Il film, distribuito nelle sale da Exit Media, un esilarante intreccio che mescola Agatha Christie e il più brillante humor spagnolo, si svolge tutto in una notte. Con i figli via di casa per una gita, Isabel si propone di organizzare la cena di lavoro che suo marito Angel e la sua ex moglie Susana hanno in agenda con un famoso attore argentino: lo vogliono convincere a essere il protagonista del loro prossimo film, un giallo scritto dallo stesso Angel. A quel punto mancherebbe solo la coprotagonista e Isabel, attrice in cerca di una parte, sente che quella è la sua occasione per convincere tutti. Ma nel bel mezzo della serata fa capolino lo stralunato ex di Isabel che ha urgente bisogno di parlarle...

Nel cast Belén Rueda (già in “Mare Dentro” - Premio Goya Miglior Attrice rivelazione, “Con gli occhi dell'assassino” e “The Orphanage”), Eduard Fernández (“Biutiful”), Fele Martínez (“Tesis”, “La mala educación”) e Diego Peretti (“The German Doctor”).

Il film - ha scritto Maurizio Porro sul Corriere della Sera - è un noir spagnolo con una venatura da commedia alla Almodòvar che centra il bersaglio del mondo degli attori pronti a tutto pur di avere una parte. Farsesca cena di marketing in cui succede di tutto”. “Tra matrimoni, vecchie e nuove fiamme, ironia, mal di pancia e veleno per topi, attacchi di vomito e di panico, la burla tiene il ritmo...”: tutti gli ingredienti per una divertente serata sotto le stelle!

Stampa/PDF
La notte che mia madre ammazzò mio padre nelle sale