Napoli Comicon 2019: tra passato e futuro

Stampa/PDF

Ci siamo! Come ogni anno, Napoli si anima con il Comicon! La fiera del fumetto si rinnova per il suo ventunesimo anno e come sempre lo fa nella splendida cornice della Mostra d’Oltremare e si è aperta nella giornata di ieri del 25 aprile mentre la chiusura sarà in quel di domenica 28 aprile.

Fumetto: il centro di tutto, più o meno

Punto di grande importanza all’interno del Napoli Comicon è la vasta offerta all’interno del settore fumetti. Quattro padiglioni tra case editrici, fumetterie e negozi di gadget si sono divisi questi spazi per la gioia del pubblico. Inoltre, negli stand delle case editrici, tanti sono stati gli autori presenti per disegnare, autografare o semplicemente scambiare qualche battuta con i propri ammiratori. Grande evento, in questo senso, della prima giornata è stata la presenza allo stand di J-Pop Manga di Akihito Tsukushi ovvero il famoso disegnatore giapponese ed autore del successo internazionale Made in Abyss.

Fumetti ma non solo

Il fumetto non è certamente l’unico punto d’interesse del Napoli Comicon. Infatti, gran parte del lato destro della Mostra d’Oltremare è stata consegnata al Gamecon ovvero l’evento completamente dedicato al videogioco. Tornei dal vivo, prove di videogiochi ma soprattutto conferenze (come, ad esempio, quela tenuta dal content creator Dario Moccia) hanno illuminato e illumineranno le giornata della fiera.

Dall’Oriente con furore

Dai videogiochi passiamo alla cultura asiatica con l’Asian Village che regala ai presenti grandi emozioni e soprattutto sul grande palco esterno. Prima con il “K-POP Crew Battle Festival” organizzato per il sesto anno di fila da Coreapoli (associazione dedita alla promozione della cultura coreana sul territorio nazionale) e il concerto live delle HYX che, insieme alla crew di ballo delle XX404, hanno entusiasmato il pubblico sulle note e le melodie del famoso K-Pop.

Eventi per tutti

Non mancano gli eventi con alcuni ospiti d’eccezione. Il primo di questi, tenutosi nella giornata di ieri, ha visto protagonista Milo Manara che torna a Napoli. Ma non si parla solo di fumetti. Nei prossimi giorni, infatti, saranno anche le Serie TV a fare da padroni di casa. Cristiana Dell’Anna e Arturo Muselli, rispettivamente Patrizia ed Enzo Sangue Blu di Gomorra - La serie, saranno ospiti per Cartoona ma sarà presente anche un ospite internazionale direttamente dalla serie di Game of Thrones ovvero Jerome Flynn (il famoso cavaliere Bronn dalle acque nere).

Insomma, il Napoli Comicon è partito col proverbiale e non mancherà certo di stupire nelle successive giornate!

Stampa/PDF
Napoli Comicon 2019: tra passato e futuro