Parte ufficialmente “Art Journey”

Stampa/PDF

Parte ufficialmente “Art Journey”, il progetto culturale sviluppato da Copernico – la rete di luoghi di lavoro e servizi dedicati allo smart working – che esplora interconnessioni e assonanze tra il mondo dell’arte, del business e del lavoro, all’interno di un progetto ambizioso che ha l’obiettivo di creare un nuovo orizzonte lavorativo più dinamico, più flessibile e più connesso. L’arte come veicolo per ispirare i lavoratori e migliorare l’efficienza nelle aziende e del business attraverso un percorso artistico che si svilupperà all’interno degli spazi di Copernico a Milano e Torino.

Ideato e curato da Giorgia Sarti – fondatrice di diverse Gallerie d’arte tra cui Whitelight Art Gallery, nata proprio tra le mura di Copernico Milano Centrale – “Art Journey” è un percorso che si svilupperà nell’organizzazione di mostre, eventi e iniziative culturali che contamineranno tutti gli spazi di Copernico e accompagneranno ogni momento vissuto dalla sua community e non solo. Un riconoscimento del ruolo dell’arte e della creatività che va oltre le logiche note, verso una collisione tra due differenti linguaggi che genera una nuova dimensione, in cui l’impresa e il mondo del lavoro si arricchiscono di nuovi contenuti e di un moto creativo che porta innovazione e idee avveniristiche. Arte come prezioso valore aggiunto al vivere quotidiano, che permette di approcciare temi trasversali ed eterogenei tra loro, creando un dialogo multidisciplinare a sostegno della crescita delle persone e delle imprese.

Copernico amplia così gli orizzonti dell’esperienza lavorativa quotidiana aprendo i suoi spazi all’arte e alla cultura, offrendo l’opportunità di stimolare e attivare abilità che rendono il lavoratore più appassionato e innovativo. Allo stesso tempo, artisti e operatori dell’arte entrano in contatto diretto con il mondo dello smart working, all’interno di un’impresa aggregatrice di altre imprese e acceleratrice di innovazione, dialogando a stretto contatto con un pubblico aperto e in sintonia con i linguaggi propri dell’arte e della creatività. Tra i primi appuntamenti, il talk con l’artista e paroliere Alfredo Rapetti Mogol, l’esposizione collettiva internazionale di Mobile Art “The Beauty Myth”, la mostra personale dell’artista Eldi Veizaj “Come il Fluido che scorre, Gardenia”, la personale del fotografo Pietro Lucerni “Naked Moon” e la mostra “IN ITINERE” degli artisti Alfredo Rapetti Mogol, Riccardo Gusmaroli e Barbara Nejrotti.

“Art Journey consolida un percorso di esplorazione delle interconnessioni tra l’arte e il mondo del lavoro che con Copernico abbiamo iniziato nel 2016” commenta Giorgia Sarti, curatrice del progetto. “In soli 3 anni abbiamo prodotto venti mostre ed eventi culturali all’interno degli spazi di Copernico, raggiungendo un pubblico di migliaia di persone. Con Art Journey Copernico apre la porta ad una nuova forma di sinergia arte-business. Non solo arte per l’impresa ma impresa che si offre all’arte, in una forma di apertura straordinaria senza fini di lucro, dove il fine rientra in una logica di un vivere migliore all’interno del luogo di lavoro”.

Alla base di Art Journey c’è la convinzione che l’arte e la cultura siano tra i principali motori dell’economia in Italia: basti pensare che secondo i dati di Unioncamere, solo nel 2017 il valore del sistema culturale creativo è stato calcolato in 92,2 mld di euro (6,0% della ricchezza prodotta in Italia) con un dato in crescita del 2% rispetto all’anno precedente e un effetto moltiplicatore pari a 1,8. Ed è proprio in questo contesto che Copernico sceglie l’arte attraverso una nuova modalità di apertura, in costante contatto con la sua community: la contaminazione è tangibile e continua, un flusso di scambio inesauribile tra creatività e logiche di business.

“Questo progetto si inserisce all’interno del più ampio spettro di eventi ed iniziative che Copernico organizza per la sua community di oltre 6.000 professionisti e centinaia di aziende, dedicati ad accrescere le competenze e le abilità dei professionisti che vi partecipano”commenta Federico Andrea Lessio, Chief Experience Officer di Copernico“Art Journey nasce da un percorso interno a Copernico di sensibilizzazione verso il valore del bello all’interno del luogo di lavoro e rappresenta oggi un’esperienza pionieristica in Italia di confronto e contaminazione tra mondo dell’arte e mondo del business. Art Journey genera infatti spunti di riflessione, idee e innovazioni, fornendo ispirazioni e soluzioni utili alle attività quotidiane di imprenditori e lavoratori.”

Stampa/PDF
Parte ufficialmente “Art Journey”