PER NON DIMENTICARE

Stampa/PDF

A venticinque anni dalla sua morte i giovani di radio Siani ricordano Giancarlo come uomo, giornalista  e padre di quelle battaglie civili che hanno visto come ultima vittima Angelo Vassallo 

Un incontro con i ragazzi e un albero d'ulivo per ricordare Giancarlo Siani, giovane pubblicista napoletano ucciso dalla camorra. Il 23 settembre 1985, quattro giorni dopo aver compiuto 26 anni, Giancarlo fu ucciso sotto casa, all'interno della propria Mehari. La sua condanna a morte fu decretata con la pubblicazione dell'articolo del 10 giugno 1985, in cui venivano raccontate le modalità con le quali i carabinieri erano riusciti ad arrestare Valentino Gionta, boss di Torre Annunziata. In occasione del venticinquesimo anno dalla sua scomparsa, giovedì 23 settembre, Radio Siani, web radio anticamorra, ricorderà Giancarlo Siani assieme agli studenti dell'ultimo anno della scuola secondaria di primo grado ″Ettore Iaccarino″. Dalle ore 10 sarà proiettato il documentario ″Per amore di verità″, realizzato dai giornalisti Sandro Di Domenico e Federico Tosi. In diretta radiofonica, i giovani alunni saranno stimolati alla riflessione e al dibattito sul tema della legalità. ″Ricordare e far conoscere la figura di Giancarlo Siani ai più giovani ci è sembrato il modo migliore per commemorarlo. - commentano i volontari - Per i ragazzi Radio Siani deve essere un'alternativa alla strada. È per questo che giovedì gli studenti avranno modo di avvicinarsi al mondo della web radio: saranno infatti coinvolti ″dietro le quinte″ di una trasmissione e nella realizzazione di nuovi jingle″. Alle ore 12, inoltre, presso il nascente parco del Miglio d'Oro, sarà piantato un ulivo ed una targa con la scritta ″Radici di legalità per un futuro di libertà″. Alla cerimonia, promossa anche dall'amministrazione comunale, saranno presenti, oltre ai ragazzi di Radio Siani, il Sindaco Vincenzo Strazzullo, Raffaella Ottaviano e Sergio Vigilante, presidenti, rispettivamente, delle associazioni antiracket di Ercolano e Portici e Nino Daniele, presidente della scuola di formazione della Fai. Tutto il pomeriggio, collegandosi al sito www.radiosiani.com, sarà possibile ascoltare musica, mentre alle ore 18, una delegazione della radio parteciperà alla marcia ″Cento passi per ricordare Giancarlo Siani e Angelo Vassallo″. Il corteo si muoverà da piazza Immacolata a Napoli e terminerà a piazza Leonardo, dove fu brutalmente ucciso Giancarlo.

 

Stampa/PDF
PER NON DIMENTICARE