Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli
  • Magazine
  • Attualità
  • Sanremo 2020: cosa ci lascia il 70esimo festival della canzone italiana

Sanremo 2020: cosa ci lascia il 70esimo festival della canzone italiana

Stampa/PDF

La serata di Sabato ci ha regalato il vincitore della settantesima edizione del Festival di Sanremo. Cos'altro ci ha lasciato questa edizione del festival della canzone italiana? Tra emozioni, canzoni e polemiche Sanremo 2020 resterà nella memoria degli italiani.

Allarme spoiler a Sanremo 2020?
L'ultima serata del festival ha visto trionfare Diodato con il brano "Fai Rumore" sopra Gabbani e I Pinguini Tattici Nucleari. Vittoria a sorpresa? Più o meno visto che 45 minuti prima della proclamazione del vincitore diversi media televisivi italiani mostrano già la notizia della vittoria di Diodato. In poco tempo, nonostante poi la news sparisca dai sottopancia dei notiziari, il web diffonde la notizia e anche diversi VIP twittano la notizia. Errore umano o errore voluto? Impossibile dirlo ma sapere con 45 minuti di anticipo il vincitore può aver rovinato a molti l'esperienza sanremese proprio sul più bello.

Sanremo 2020: tra popolarità e successo

La musica è sempre la parte fondamentale del festival ma questo Sanremo 2020 è stato caratterizzato da un “cast” di cantanti davvero varigato. Passiamo dal pop al rock passando per la trap e il rap. Intorno a tutti questi artisti c'era una grande curiosità ma quali sono stati i più popolari sul web durante questa 5 giorni di gara?

Secondo lo studio realizzato da SEMrush, sul primo gradino del podio della popolarità Elettra Lamborghini, ereditiera nipote dell'imprenditore Ferruccio Lamborghini, che negli ultimi anni si sta affermando come cantante pop e reggeton, con una media di 436.500 ricerche mensili in media. Secondo posto per Achille Lauro a quota 285.417, che, dopo il successo ottenuto nell’edizione 2019 del Festival con il singolo Rolls Royce, torna ad esibirsi sul palco più famoso d’Italia. Terzo posto per Elodie, molto amata dai giovani, anche per la sua partecipazione al programma Amici di Maria De Filippi, che nell’ultimo è protagonista in media di 254.625 ricerche ogni mese.

Sanremo 2020 nel nome delle donne

Uno dei temi più importanti in questo 70esimo festival della canzone italiana è stato sicuramente quello del rispetto della donna. La prima serata è stata caratterizzata dal monologo della giornalista palestinese (naturalizzata italiana) Rula Jebral mentre la terza serata ha visto la presenza di sette delle donne più importante della musica recente italiana. Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Elisa, Alessandra Amoroso, Emma, Giorgia e Gianna Nannini hanno, inoltre, lanciato l'iniziativa “Una. Nessuna. Centomila. Il concerto” che vedrà loro esibirsi sul palco di Campovolo a sostegno delle donne vittima di violenza.

Le polemiche con il litigio Morgan-Bugo

Siamo alla quarta serata e alle ore 1:45 è il momento di Bugo e Morgan con il brano “Sincero”. I due entrano, anzi è Morgan in un primo momento ad entrare in scena mentre il suo “partner” è restio ad uscire. L'ex membro dei Bluvertigo torna indietro e Bugo arriva. Tutto pronto, la musica parte ma le parole no. Chi già stava iniziando a cantare il testo della canzone è spiazzato da un Morgan che decide di cambiare senza troppi complimenti la prima strofa in una serie di frasi poco delicate rivolte proprio a Bugo che di tutta risposta posa il microfono e lascia il palco lasciando l'intera platea senza parole.

Panico generale, Amadeus prova a riprendere il cantante ma nulla da fare mentre sul palco è Fiorello ad improvvisare per far sparire l'imbarazzo generato da questa spiacevole situazione con tanto di arrivo poi della Clerici. Il danno ormai è fatto e non resta altro che la squalifica come annunciato poi dallo stesso Amadeus.

Stampa/PDF
Sanremo 2020: cosa ci lascia il 70esimo festival della canzone italiana