Tradizione e Comicità

Stampa/PDF
Si è tenuta presso la sala stampa del Teatro la conferenza stampa di presentazione della Rassegna Tradizione e Comicità per la stagione 2018-2019 del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino. Alla conferenza sono intervenuti per Comune di Avellino: il Vicesindaco Ferdinando Picariello, l’Assessore alle politiche culturali Michela Mancusi e il segretario generale del Teatro Riccardo Feola, per il Teatro Pubblico Campano il direttore Alfredo Balsamo, il Presidente  Francesco Somma e il segretario Antonio Caradonna.

Hanno allietato la conferenza i comici Maurizio Casagrande,  Gino Rivieccio  e Francesco Cicchella nonché i video di auguri di altri autorevoli nomi della rassegna quali Biagio Izzo, Lina Sastri e Carlo Buccirosso. Le Istituzioni hanno dato il loro benvenuto alla riapertura del teatro e al  nuovo cartellone “Comici”. Il Vicesindaco si augura che questo teatro, che ama e ha amato,  possa continuare a crescere garantendo alla città l’accrescimento culturale che merita e la qualità della prossima stagione 2018-2019 lo dimostra.

L’Assessore alle politiche culturali afferma quanto sia una gioia trovarsi in questo contesto e dare il suo augurio a questo nuovo cartellone che arricchisce ulteriormente la già lodevole stagione teatrale, stagione che si augura si un inizio per le politiche culturali della città. Francesco Somma, presidente del Teatro Pubblico Campano che ha preso l’impegno biennale di gestire il Teatro Carlo Gesualdo nel suo percorso di rilancio, ringrazia innanzitutto il Commissario Feola che si è preso l’onere di traghettare il Teatro fino all’apertura e di affrontare questa ulteriore sfida con la nuova amministrazione.

Ringrazia l’Amministrazione comunale, qui rappresentata dal Vicesindaco e dall’Assessore alla Cultura con l’auspicio che possano realizzare alcuni punti del programma che lo hanno molto colpito: “La città smart” quindi alla portata di tutti, la città come crocevia della cultura e la città dei cantieri permanenti della cultura intesi quale opportunità per i cittadini di incontrarsi e di fare coesione in spazi di incontro per tutta la popolazione attiva. Sicuramente il Teatro Pubblico Campano vorrà dare il suo apporto e supporto a questi pregevoli obiettivi. Il Direttore del TPC presenta la programmazione della Rassegna Tradizione e Comicità,  ricca di appuntamenti e nomi di spessore del mondo dello spettacolo e della satira: da Lina Sastri a Biagio Izzo, da Marisa Laurito a Teresa Mannino. In tutto 10 spettacoli che intratterranno il pubblico del Gesualdo a partire dal 1 dicembre, un escalation di comici e di divertimento che ci accompagnerà fino al prossimo aprile 2019.

"In questo cartellonecontinua Alfredo Balsamoè presente soprattutto la “tradizione” che mette insieme ciò che ci appartiene, le nostre radici, con ciò che siamo. Un eccellente esempio lo troviamo nello spettacolo di Sal Da Vinci che fa un excursus della tradizione canora, un’esibizione che vede la presenza di un orchestra dal vivo di ben 50 elementi. Tradizione anche in ”questi fantasmi” una delle commedie più importanti di Eduardo de Filippo, una grottesca rappresentazione dell’animo umano. E’ un enorme piacere presentare il cartellone dei comici perché un Teatro deve avere anche i momenti della risata quale pillola per affrontare al meglio la vita. Fare un cartellone è molto più semplice che gestire un teatro con i continui monitoraggi e problemi relativi alla disponibilità dei tecnici, dei responsabili della sicurezza, della manutenzione e tutta una serie di adempimenti che avrebbe messo l’amministrazione comunale nell’impossibilità di riaprire il Teatro, cosa alla quale teniamo particolarmente, perché ogni città ha bisogno di un teatro attivo, quale luogo di incontro, di discussione, di coesione per apportare curiosità e ricchezza culturale nelle persone, cose che solo un teatro può fare".

Presenti alla conferenza stampa anche i comici Maurizio Casagrande, Francesco Cicchella e Gino Rivieccio che hanno illustrato i loro spettacoli.

Mostri a parte di Maurizio Casagrande è una riflessione-gioco sulla Televisione e il mondo dello spettacolo di oggi. Lui, il protagonista, cresciuto con i Mostri Sacri della TV si vede oggi circondato da personaggi televisivi senza preparazione alcuna che vengono osannati dal pubblico ma che di “Sacro” non hanno nulla, questi sono solo “Mostri”

Millevoci Tonight Show di Francesco Cicchella è un varietà, uno One Man Show con alcune parodie di suoi celebri personaggi. Mille voci sono infatti le voci delle sue imitazioni. Il filo conduttore è la narrazione del percorso artistico di Cicchella, da Made in Sud a Tale quale Show, con la sua storica spalla Vincenzo de Honestis. Cicchella porterà in scena tutti i suoi personaggi in uno spettacolo legato alla tradizione ma in una chiave nuova più moderna coadiuvata e diretta dall’illustrissimo Gigi Proietti.

Cavalli di Ritorno 2.0 di Gino Rivieccio è uno spettacolo che gioca sulle conseguenze di un furto di identità, soprattutto quanto si tratta di un personaggio famoso. 2.0 vuole essere un occhiolino al nuovo modo di fare propaganda, infatti cavalli di ritorno (famoso detto napoletano) è uno spettacolo messo in scena l’anno scorso ma non replicato, è stato quindi rivisitato rispetto alla versione originale e supportato dalle nuove tecnologie, ecco qui 2.0! Gino Rivieccio conclude con i calorosi complimenti al Teatro Pubblico Campano e all’Amministrazione Comunale perché “investire in sapere è saper investire”
Stampa/PDF
Tradizione e Comicità