Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

ZOMBITUDINE

Stampa/PDF
Da stasera al Bellini di Napoli sarà di scena Zombitudine: progetto, testo, regia, interpretazione di Elvira Frosini e Daniele Timpano.

Un uomo e una donna sono rifugiati in un teatro insieme al pubblico. In questo spazio di illusoria salvezza e resistenza attendono l’arrivo di qualcuno o qualcosa: la fine del mondo? Un nuovo inizio? la Rivoluzione? Forse arrivano gli Zombi.

Gli Zombi siamo noi. La Zombitudine è la nostra condizione quotidiana. Stretti tra l’emergenza di un evento imminente e devastante e una quotidianità claustrofobica, si fa fatica a riconoscere il pericolo o la salvezza: la vita da assediati è divenuta normalità. Quella dello Zombi allora è l’immagine della nostra fine, ma è anche un’immagine di speranza, l’unica prospettiva di rinascita, l’unica forma di vita alternativa al dominio di banche, finanza e multinazionali. L’unico Risorgimento possibile per noi e il nostro Paese è un Risorgimento Zombi.

"Vorremmo essere morti. O dovremmo essere morti. O forse siamo morti? Morti fra i morti. Tutto inizia con i morti. Se non siamo morti, non cominciamo. Siete morti? Cominciamo".

Zombi di tutto il mondo uniamoci!
Stampa/PDF
ZOMBITUDINE