Gli italiani e il cibo, un dibattito infinito

Stampa/PDF

Prima, durante e dopo i pasti: in Italia il dibattito sul cibo sembra non spegnersi mai. Le opinioni di chi ama la pizza alta e di chi preferisce quella bassa, o di chi sceglie chi sceglie il guanciale e chi mangerebbe la pancetta, appaiono spesso poco conciliabili: d’altra parte, si sa, “i gusti sono gusti".

Parte proprio da questo spunto la nuova campagna “De Gustibus” di Coca-Cola, realizzata interamente in Italia, che per tutto il corso dell’anno celebrerà la passione degli Italiani per il cibo e racconterà, con la freschezza che da sempre contraddistingue la comunicazione di Coca-Cola, la centralità del food debate nel loro vissuto davanti alle quasi infinite possibilità di scelta in cucina.

Una pluralità di piatti, di opinioni e di ricette capaci di trovare un accordo davanti a un gusto da sempre unico e capace di unire: quello di Coca-Cola.

La passione con cui gli Italiani dibattono di cibo non ha eguali nel mondo e a tutti sarà capitato, almeno una volta, di esserne appassionati protagonisti o divertiti testimoni,” afferma Annalisa Fabbri, Direttore Marketing di Coca-Cola Italia. “Con questa campagna, voluta e prodotta in Italia, vogliamo approfondire il rapporto complesso e affascinante che nel nostro Paese abbiamo con la tavola, fatto di differenze e di punti fermi, di gusti inconciliabili e di piaceri condivisi. Come il gusto di Coca-Cola, che da sempre ci unisce e trasforma il piacere di mangiare e di stare insieme in un momento speciale”.

Per accendere e stimolare il dibattito la campagna “De Gustibus” si focalizzerà, quindi, con ironia e divertimento su quei piatti che tipicamente polarizzano i gusti e le opinioni, fra cui “Pizza alta o pizza bassa?”, “Hamburger classico o vegetariano?”, “Salsiccia o salamella?” con una grande consapevolezza: non ci sarà mai chi ha ragione o chi ha torto, non ci sarà mai una ricetta migliore e una perdente, perché i gusti sono gusti. Basta però il semplice gesto di mettere il gusto unico di Coca-Cola in tavola per portare un sorriso.

Il food debate troverà il suo luogo di elezione sui social di Coca-Cola. Facebook avrà il ruolo principale di HUB insieme a Instagram: qui gli utenti saranno chiamati a partecipare direttamente al dibattito fornendo la propria personale opinione, con una serie di attività identificate dall’hashtag #DeGustibus.

Stampa/PDF
Gli italiani e il cibo, un dibattito infinito