L'Atlante dell'Infanzia a rischio 2017

Stampa/PDF

A pochi giorni dalla Giornata Mondiale dell’Infanzia, presso la Sala Igea di Palazzo Mattei di Paganica, in Piazza della Enciclopedia Italiana 4 a Roma, verrà presentato l’Atlante dell’Infanzia a rischio 2017 – Lettera alla scuola di Save the Children.

L’Atlante dell’Infanzia a rischio, giunto quest’anno all’ottava edizione e per il secondo anno consecutivo edito da Treccani, è la fotografia in chiaroscuro della condizione dell’infanzia nel nostro Paese, composta da analisi e dati geolocalizzati, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica.

A cura di Giulio Cederna e corredata dalle foto di Riccardo Venturi, quest’anno la pubblicazione è dedicata al mondo della scuola e rappresenta un viaggio nel sistema educativo italiano, tra passato, presente e sfide future, passando per le eccellenze che caratterizzano il sistema scolastico nel nostro Paese, ma anche attraverso i numerosi ostacoli, lacune e deprivazioni con cui bambini e adolescenti si trovano quotidianamente costretti a fare i conti, con gravi ripercussioni sulle loro opportunità di apprendimento e sul loro futuro.

Nel corso dell’evento verrà inoltre presentato Fuoriclasse in Movimento, l’iniziativa promossa in tutta Italia da Save the Children, l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro, per promuovere il cambiamento delle politiche scolastiche e contrastare il fenomeno della dispersione, a partire dal dialogo tra insegnanti, studenti e famiglie.

Interverranno all’evento, tra gli altri: Massimo Bray, Direttore Generale Istituto della Enciclopedia Italiana; Valerio Neri, Direttore Generale Save the Children; Giorgio Alleva, Presidente Istat; Marco Rossi-Doria, in rappresentanza del Ministero dell’Istruzione; Raffaela Milano, Direttore Programmi Italia-Europa di Save the Children;Giulio Cederna, curatore dell’Atlante; Andrea Gavosto, Direttore Fondazione Agnelli.

Stampa/PDF
L'Atlante dell'Infanzia a rischio 2017